nota biografica

 

Paolo Simonazzi, è nato a Reggio Emilia nel 1961.

 

Nel 2014 è stato selezionato per Fotografia Europea, Reggio Emilia con Cose ritovate, un progetto che è un viaggio visionario ispirato ai testi letterari di Ermanno Cavazzoni (Il poema dei lunatici) e di Raffaello Baldini (La fondazione), in quei luoghi della Bassa padana attraversati dall’indole eccentrica di bizzarri personaggi. Il libro è stato pubblicato da Marsilio nel 2014 e la mostra è stata successivamente esposta anche a Rimini bel 2015 (Museo della Città) nell’ambito di un programma di iniziative dedicate appunto al poeta Raffaello Baldini a dieci anni dalla scomparsa.

 

Con Bell’Italia( Silvana editoriale 2014) con i tre colori della bandiera italiana come pretesto per un viaggio nella penisola, per vedere e raccontare l’Italia odierna con affetto e senza retorica.

La mostra, presentata in anteprima in occasione di Fotografia Europea 2011, è approdata a Sydney e Melbourne (2012) e Tokyo (2014).

 

Dal 2006 al 2010 con Mondo Piccolo si è dedicato  alla riscoperta delle terre care a Giovannino Guareschi, luoghi dell’anima più che località geografiche.

Il libro è stato pubblicato da Umberto Allemandi nel 2010; la mostra ha avuto diverse tappe espositive: Fontanelle di Roccabianca (PR) e Brescello (RE) (2010); Palazzo Casotti, Reggio Emilia (2011); Wave Gallery, Brescia (2012); Centro Culturale Candiani, Mestre (VE) (2013); Museo Civico di Storia Naturale, Pordenone (2014),Galleria Acta International, Roma (2015).

 

Tra la Via Emilia e il West (il libro è stato pubblicato da Baldini Castoldi Dalai nel 2007) è il titolo della mostra personale esposta a Villa delle Rose – MAMbo, Bologna (2007); Rocca di Cento (FE) (2008); Casa Italiana Zerilli Marimò, New York (2008); Istituto Italiano di Cultura, San Francisco (2009); Palazzo dei Principi, Correggio (RE) (2011); Palazzo Farnese, Piacenza (2012); Museo della Città, Rimini (2013).

 

Nel 2006 si è avvicinato al tema del disagio sociale con il progetto La casa degli angeli, la cui mostra è stata presentata a Reggio Emilia in occasione della I edizione di Fotografia Europea, e successivamente nell’ambito della VI^ edizione di FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma 2007.

 

Circo Bidone è uno dei suoi primi progetti fotografici e racconta di un piccolo circo sopravvissuto all’epoca della multimedialità e degli effetti speciali: la prefazione del catalogo (Zoolibri 2003) è di Moni Ovadia.

 

Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero, ha pubblicato alcuni volumi fotografici e sue immagini sono conservate nelle collezioni di importanti istituzioni e musei.

Le sue fotografie sono ambientate nei luoghi imprevedibili dove le cose appaiono inaspettatamente, in quelle strade laterali dove il limite tra reale e surreale risulta impreciso ed è più facile imbattersi in  umili ma straordinarie  stranezze  che possono regalare alla quotidianità un sorriso. 

 

Ottobre 2015

vedi anche / see also : 

© paolasosiocontemporaryart    milano    +39.340.8679527    paolasosiogallery@gmail.com     p.iva 06797010961  

sede legale, office, via g.piranesi, 22 milano  20137  - sede mostre , exhibition, via e. gola, 4  milano 20143